Un intervista allo scrittore Migigari

Intervisa a Migigari

Sotto questo pseudonimo abbiamo  un autore  enigmatico, sorprendente, di cui apprezzo in modo particolare l’entusiasmo e l’energia, il quale si diverte un mondo a manipolare ed  estrarre trame dalla sua sfrenata fantasia, come  avrà modo di assaporare chiunque legga  questo suo primo libro di fantascienza “La Galassia della Sopravvivenza”, di cui ho curato personalmente la copertina.

Il libro fa parte di una trilogia la cui saga vi manterrà con il fiato sospeso.. Sono sicura che anche voi, come me, vi appassionerete ai resoconti “stellari” e continui colpi di scena.

Sì, amici, preparatevi, le sorprese  arriveranno a raffica e si susseguiranno in  crescendo, tenendovi incollati alla sedia

E parlando di sorprese, eccovi  l’intervista esclusiva che Magigari ci ha regalato. Dopo di che… buon viaggio nello spazio!!!!


INTERVISTA ALLO SCRITTORE -MIGIGARI-

INTERVISTATORE: La prima domanda che Le vorrei fare è perchè si chiama MIGIGARI?

MIGIGARI: Beh si tratta di un nome composto da varie parti dei miei nomi.

I: Sembrerebbe qualcosa di giapponese. E’ casuale o voluto?

M: ho una certa simpatia per il Giappone, specialmente per le Arti Marziali, infatti ne troverà dentro i miei racconti.

I: Ha fatto personalmente Arti Marziali?

M: Qualcosa si, un anno di Karate e una decina di anni di Judo. Ho sempre creduto che le Arti Marziali portassero ad un certo equilibriopersonale. Non le ho mai intraprese per creare danno agli altri.

I: attualmente ha pubblicato questo libro, non molto esteso: “La galassia della sopravvivenza” e prima mi parlava di “miei racconti”, quindi ci sono altri libri suoi da pubblicare?

M: Si, il primo libro pubblicato è stato un esperimento, più che altro per me stesso, come scrittore. E’ il primo di una trilogia, poi ce ne sono altri quattro “in cantiere”.

I: Caspita! Quando pensa di pubblicarli?

M: sto completando il secondo libro della trilogia, ci vorrà ancora qualche mese. Per gli altri quattro non ho stabilito un tempo preciso per la pubblicazione, sono anch’essi da completare.

I: Migigari, ma Lei quanti anni ha?

M: direi che potrei essere classificato come un uomo di mezza età.

I: Quando ha cominciato a scrivere? E perchè? M: Ho cominciato a scrivere nel 1989, mi trovavo a fare viaggi lunghi col treno(300 chilometri al giorno)e i racconti che leggevo non mi soddisfacevano, da li ho iniziato, mi sono detto: perché non crearne uno io?

I: che tipo di libri scrive?

M: quasi tutti di fantascienza, indirizzandomi all’uomo in generale, che vive esperienze fantascientifiche. Prima c’è l’uomo e poi la tecnologia. Al contrario di altri scrittori, tendo a raccontare dell’uomo alle prese con altri uomini o tecnologie, non tecnologie fantascientifiche che controllano uomini.

I: C’è qualcosa di particolare di un suo libro che ci può raccontare?

M: Quello che mi viene in mente è un libro che ho iniziato l’anno scorso negli Stati Uniti d’America, dove alcuni personaggi hanno i nomi di politici italiani al contrario, cioè il nome o cognome è stato rivoltato come un calzino, ho fatto delle belle risate riguardo a questo con amici.

I: Grazie mille per la sua disponibilità, posso risentirla prossimamente? M: certamente, sono sempre disposto a fare quattro chiacchiere.

 

Acquista il libro ora su Amazon!

 

© 2014 Arte ViolaV, Tutti i diritti riservati, i testi e le illustrazioni sono coperte da copyright. Illustrazione by ViolaV


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − tre =